Call: +39 02 36752500         Email: sales@ten47.com
Home » Ten 47 – A Brief History
Ten 47 – A Brief History

Costituzione della Società

Ten 47 è stata fondata nella primavera del 2001 ma le radici dell’azienda iniziarono molto prima. I direttori fondatori erano:  io (Keith Gordon), Douglas Fury e John Cameron ed eravamo  tutti impiegati per una divisione di connettori circolari di Litton Industries, Veam, dove abbiamo imparato il nostro mestiere.

Veam aveva il quartier generale a Milano con stabilimenti satellite negli Stati Uniti, in Germania ed in Scozia. Era un ottimo posto per lavorare ed imparare, negli ultimi anni però le cose cambiarono. Veam aveva acquistato una società a Londra, TEC, che era una società produttrice di  un’altra serie di connettori. Era più grande della Veam che operava in Scozia, ma stagnante e in perdita. Veam in Scozia era redditizia ed in crescita costante. L’idea era di chiudere l’impianto in Scozia e consolidare quello di Londra, cosa alla quale noi ci opponevamo.

Più o meno nello stesso periodo ci fu un cambio della guardia con il nuovo senior management che prese il sopravvento e si arrivò così alla vendita di Litton a Northrup Grumman. Ciò rese molto probabile e quasi certa la vendita di Veam ad un concorrente. Nonostante i risultati che avevamo ottenuto le prospettive per il nostro impianto erano cupe.

I Direttori fondatori Douglas, John and Keith nel primo ufficio della Compagnia.

Ebbi  l’idea di avviare una nuova società al servizio del mercato, lavorando in collaborazione con un altro produttore italiano di connettori, Van-System. Noi avremmo sviluppato le idee per miglioramenti e nuovi prodotti  e loro li avrebbero progettati e realizzati per noi. Ho contattato John Cameron ed Eric Cooke (non Douglas Fury) che erano entrambi venditori esterni. John principalmente nel settore dell’ intrattenimento e negli impianti temporanei ed Eric esperto principalmente  nel settore ferroviario, Eric conosceva già Riccardo Vanzo, uno dei due fratelli proprietari di Van-System. Ci siamo incontrati e abbiamo presentato la nostra idea alla quale lui era molto interessato.

Le cose sono precipitate quando il nostro piano aziendale è trapelato al management di Veam. Ci hanno dato un ultimatum, firmare un patto di non concorrenza o essere licenziati. A quel punto non avevamo alcun accordo con Van-System. Ne abbiamo discusso con Riccardo e suo fratello Augusto e ci hanno offerto tutto quello che avevamo chiesto compreso l’investimento. Parte dell’investimento proveniente da una società partner di Van-System, Gimota con sede nei pressi Zurigo.

A questo punto Eric ha cambiato idea ed ha deciso di rimanere con Veam. Abbiamo reclutato Douglas che si occupava di vendite esterne e copriva  un pò tutti i mercati.

Scelta del nome 

Il nome Ten 47 è nato passando attraverso diverse opzioni. La direzione di Veam stava aspettando di sapere se avessimo  intenzione di firmare l’accordo o andare via. Avremmo rassegnato le dimissioni il giorno successivo. John mi chiese se avessi intenzione di dare le dimissioni per prima cosa l’indomani mattina, gli risposi di no, e che avrei aspettato un po’ e l’avrei fatto alle 10:47. Abbiamo riso tutti e Douglas ha suggerito che avremmo potuto usarlo come nome dell’azienda. Quindi è quello che è successo. Mi sono dimesso via e-mail, poiché il mio capo non era in Scozia e ho inviato l’e-mail alle 10:47.

Il logo dell’azienda era originariamente utilizzato da Plus-Connection, società costituita in Italia per realizzare i prodotti su cui abbiamo lavorato in collaborazione con i fratelli Vanzo. Era il loro logo disegnato dalla figlia di Augusto. Quando Plus-Connection è stato sciolto abbiamo chiesto se potevamo mantenere il logo. Per noi significava offrire qualcosa in più come: innovazione, conoscenza, servizio.

Ten 47

Cineline Connector

I nostri Connettori Cineline

Inizio della Sociatà 

Abbiamo iniziato a lavorare nel Marzo 2001 ma non abbiamo operato fino ad aprile. I primi giorni di avvio di un’azienda non sono molto divertenti., dovevamo procurarci tutte le cose necessarie. Avevamo messo in sicurezza i locali all’interno di una grande fabbrica che era stata ristrutturata e suddivisa in diverse unità. Le officine erano in costruzione, quindi abbiamo preso un ufficio al piano superiore abbastanza grande da ospitare  3 scrivanie. Il nostro primo stock è stato una scatola di Connettori Cineline  HMI collocata sul davanzale della finestra. Il nostro primo ordine è arrivato da Gareth Elliot di Limelite Design

La prima grande occasione è stata ottenere un  contratto di assemblaggio  cavi HMI per ARRI, un produttore tedesco di illuminazione per Cinema  e TV con una divisione ad Uxbridge per l’assistenza  clienti nel Regno Unito e d in diverse altre parti del mondo. Per l’assemblaggio abbiamo utilizzato quella che era stata la mensa della vecchia fabbrica trasportando a mano tutto il materiale. Abbiamo lavorato con AC Lighting per introdurre in Europa un  connettore compatibile 19 pin Socapex   ed abbiamo poi deciso di vedere cosa potevamo conseguire negli Stati Uniti.John ha ottenuto un contatto per ARRI US e abbiamo fissato un incontro per settembre 2001. A meno di 2 settimane prima dell’incontro accadde la tragedia dell’11 settembre. Avevamo tutto prenotato per più località, quindi dovevamo andare. Siamo partiti da New York ed il volo era vuoto. Ho portato una valigetta piena di connettori che  ironicamente era stata controllata solo ad Edimburgo quando siamo partiti.

Abbiamo visitato ARRI nel New Jersey e ci hanno consigliato di contattare un azienda di nome Lex Products. Charlie Davidson ha fatto le presentazione, chiamò la Lex e andammo a Stamford CT per incontrare Bruce Allen, che all’epoca era uno dei direttori.Ha apprezzato molto i nostri prodotti ed abbiamo deciso che la Lex Products sarebbe stato il nostro partner chiave negli Stati Uniti. Non abbiamo incontrato Bob Luther fino alla visita successiva, ma Bob è sempre stato un grande amico e partner di Ten 47.

Starting to trade

Abbiamo iniziato a lavorare nel Marzo 2001 ma non abbiamo operato fino ad aprile. I primi giorni di avvio di un’azienda non sono molto divertenti., dovevamo procurarci tutte le cose necessarie. Avevamo messo in sicurezza i locali all’interno di una grande fabbrica che era stata ristrutturata e suddivisa in diverse unità. Le officine erano in costruzione, quindi abbiamo preso un ufficio al piano superiore abbastanza grande da ospitare  3 scrivanie. Il nostro primo stock è stato una scatola di Connettori Cineline  HMI collocata sul davanzale della finestra. Il nostro primo ordine è arrivato da Gareth Elliot di Limelite Design

La prima grande occasione è stata ottenere un  contratto di assemblaggio  cavi HMI per ARRI, un produttore tedesco di illuminazione per Cinema  e TV con una divisione ad Uxbridge per l’assistenza  clienti nel Regno Unito e d in diverse altre parti del mondo. Per l’assemblaggio abbiamo utilizzato quella che era stata la mensa della vecchia fabbrica trasportando a mano tutto il materiale. Abbiamo lavorato con AC Lighting per introdurre in Europa un  connettore compatibile 19 pin Socapex   ed abbiamo poi deciso di vedere cosa potevamo conseguire negli Stati Uniti.John ha ottenuto un contatto per ARRI US e abbiamo fissato un incontro per settembre 2001. A meno di 2 settimane prima dell’incontro accadde la tragedia dell’11 settembre. Avevamo tutto prenotato per più località, quindi dovevamo andare. Siamo partiti da New York ed il volo era vuoto. Ho portato una valigetta piena di connettori che  ironicamente era stata controllata solo ad Edimburgo quando siamo partiti.

Abbiamo visitato ARRI nel New Jersey e ci hanno consigliato di contattare un azienda di nome Lex Products. Charlie Davidson ha fatto le presentazione, chiamò la Lex e andammo a Stamford CT per incontrare Bruce Allen, che all’epoca era uno dei direttori.Ha apprezzato molto i nostri prodotti ed abbiamo deciso che la Lex Products sarebbe stato il nostro partner chiave negli Stati Uniti. Non abbiamo incontrato Bob Luther fino alla visita successiva, ma Bob è sempre stato un grande amico e partner di Ten 47.

Cineline Connector

I nostri Connettori Cineline

Espanzione

Ten 47 stava crescendo rapidamente e disponevamo di  un’officina per gli assemblaggi di meno di 100 m², stavamo producendo più di 1 milione di sterline di merce da quello spazio. Nel 2002 Gordon McDonald si è unito a noi , era stato l’addetto alle vendite interne per l’industria dell’intrattenimento presso Veam. Poco dopo è stato annunciato che Veam in Scozia stava chiudendo, era stato acquistata da ITT Cannon che si stavano consolidando a Basingstoke.

Douglas ha ottenuto molti ordini  cin aziende  in campo militare e per varie società ferroviarie per la fornitura  di  connettori di alimentazione speciali Van System che ha dato all’azienda un’altra spinta. Ci siamo trasferiti in un’unità più grande di poco più di 200 m² dove abbiamo iniziato ad assemblare connettori secondo le nostre specifiche come le nostre serie  Tourline e Cineline. Nel frattempo Van-System ha assunto Ettore Lampertico che è stato anche un grande amico e partner di Ten 47. Ora è il Direttore Generale dello stabilimento in Italia.

Keith a lavoro nel nostro primo stabilimento 

Ten 47 nel 2004 all’ Enterprising Scotland Awards 

Riconoscimenti

Nel 2003, essendoci iscritti per il supporto alle imprese tramite Scottish Enterprise, siamo stati incoraggiati a partecipare, al Fife Business Award per la “Most Entrepreneurial Young Company” tenutasi nel 2004. Dopo aver presentato l’azienda ai giudici Douglas ed io ci trovammo ad  essere fra le ultime 3 società di tutta la nostra regione  alla cerimonia di premiazione, che abbiamo debitamente vinto portandoci alle finali scozzesi tenutesi a Glasgow dove ci siamo trovati contro società di tutte le regioni del paese. Con nostra grande gioia, vinceremmo anche lì. Basti dire che non ricordiamo molto di quella notte ma alcune foto esistono ancora!

A questo punto le cose iniziarono a non  funzionare tra noi tre e John Cameron decise di lasciare la compagnia. Abbiamo acquistato le sue azioni e nel 2004 ha lasciato l’azienda. Purtroppo John è morto nel 2011.

Nel 2005 abbiamo assunto Don Morris, l’ingegnere di Veam Scotland, che ci ha aiutato a vincere un contratto specializzato su cui Douglas stava lavorando. Questo ha dato all’azienda un’altra spinta e ci siamo trasferiti nella nostra attuale sede a Dysart nel 2006 con quasi 600 m2 che si affacciano sull’estuario del Forth. Abbiamo lanciato i nostri  Connettori Powerline aed iniziato a lavorare con altre società a livello internazionale, in particolare con la società di Paul Maas, Maas Electro. Non avevamo I rapporti commerciali con Gimota che entrambi speravamo, ma Gimota decise di venderci le proprie azioni con un buon ritorno sull’investimento, molto equo considerando la crescita di Ten 47.

Riconoscimenti

Nel 2003, essendoci iscritti per il supporto alle imprese tramite Scottish Enterprise, siamo stati incoraggiati a partecipare, al Fife Business Award per la “Most Entrepreneurial Young Company” tenutasi nel 2004. Dopo aver presentato l’azienda ai giudici Douglas ed io ci trovammo ad  essere fra le ultime 3 società di tutta la nostra regione  alla cerimonia di premiazione, che abbiamo debitamente vinto portandoci alle finali scozzesi tenutesi a Glasgow dove ci siamo trovati contro società di tutte le regioni del paese. Con nostra grande gioia, vinceremmo anche lì. Basti dire che non ricordiamo molto di quella notte ma alcune foto esistono ancora!

A questo punto le cose iniziarono a non  funzionare tra noi tre e John Cameron decise di lasciare la compagnia. Abbiamo acquistato le sue azioni e nel 2004 ha lasciato l’azienda. Purtroppo John è morto nel 2011.

Nel 2005 abbiamo assunto Don Morris, l’ingegnere di Veam Scotland, che ci ha aiutato a vincere un contratto specializzato su cui Douglas stava lavorando. Questo ha dato all’azienda un’altra spinta e ci siamo trasferiti nella nostra attuale sede a Dysart nel 2006 con quasi 600 m2 che si affacciano sull’estuario del Forth. Abbiamo lanciato i nostri  Connettori Powerline aed iniziato a lavorare con altre società a livello internazionale, in particolare con la società di Paul Maas, Maas Electro. Non avevamo I rapporti commerciali con Gimota che entrambi speravamo, ma Gimota decise di venderci le proprie azioni con un buon ritorno sull’investimento, molto equo considerando la crescita di Ten 47.

Ten 47 nel 2004 all’Enterprising Scotland Awards

Exhibitions

Abbiamo esposto per la prima volta al  Pro Light and Sound di Francoforte mentre cercavamo di espanderci ulteriormente sul mercato dell’intrattenimento sia in Europa che nel resto del mondo. Questo è diventato un luogo di incontro regolare per molti degli amici e dei partner con cui abbiamo avuto il privilegio di lavorare nel corso degli anni. Troppi per menzionarli qui, ma sanno chi sono.

Anche Eric Cooke, che era stato uno dei tre membri della banda originale, si è unito a noi in questo periodo, portando nuove opportunità per il  mercato ferroviario. Con la crisi finanziaria siamo stati molto fortunati ad aggiudicarci un grosso contratto ferroviario producendo assemblaggi con un nuovo connettore innovativo prodotto da Van-System. Ciò significava che, sebbene il nostro mercato principale fosse stato decimato, siamo riusciti a rimanere in bilancio con vendite e profitti.

Keith ed Eric all’esposizione IPEE nel 2006

Il nostro primo stand all’esposizione Pro Light and Sound di Francofore  

Il nostro stand all’esposizione Railtex 

Il Ministro del Governo Scozzese Fergus Ewing con Keith e Douglas all’apertura di Yellow Jacket Europe

Protezione Cavi

Stavamo cercando altri prodotti  per completare la nostra gamma esoddisfare le richieste dei nostri clienti esistente. Abbiamo iniziato a commercializzare le protezioni per cavi Yellow Jacket importate da Los Angeles. Lex lavorava già in collaborazione com loro e abbiamo incontrato Glenn Von Dem Bussche di Yellow Jacket alla LDI di Orlando. Abbiamo iniziato a venderli con discreto successo, ma a causa del peso e dei costi di siamo resi conto che sarebbe stato meglio produrli qui.

Abbiamo discusso l’idea di creare una impresa congiunta o licenzataria. Yellow Jacket ha accettato di concederci il marchio in licenza e nel 2010 abbiamo firmato un accordo alla fiera LDI di Las Vegas creando la società Yellowjacket Europe ed abbiamo iniziato a produrre con il loro aiuto. Abbiamo preso un’altra unità delle stesse dimensioni del Ten 47, assunto Ronnie Anderson per gestirla, acquistato  macchinari ed abbiamo iniziato a produrre.

Nell’estate del 2011, subito dopo aver iniziato a produrre Yellow Jacket, ci hanno contattato per  riacquistare la licenza in quanto  stavano vendendo a private equity che avevano già acquistato il loro principale concorrente Checkers. Abbiamo concordato a condizione di poter produrre con il nostro marchio in modo completamente indipendente. Nasce  Cableguard. Da allora abbiamo fornito molti eventi di alto profilo e abbiamo continuato a sviluppare e migliorare il prodotto.

Protezione Cavi

Stavamo cercando altri prodotti  per completare la nostra gamma esoddisfare le richieste dei nostri clienti esistente. Abbiamo iniziato a commercializzare le protezioni per cavi Yellow Jacket importate da Los Angeles. Lex lavorava già in collaborazione com loro e abbiamo incontrato Glenn Von Dem Bussche di Yellow Jacket alla LDI di Orlando. Abbiamo iniziato a venderli con discreto successo, ma a causa del peso e dei costi di siamo resi conto che sarebbe stato meglio produrli qui.

Abbiamo discusso l’idea di creare una impresa congiunta o licenzataria. Yellow Jacket ha accettato di concederci il marchio in licenza e nel 2010 abbiamo firmato un accordo alla fiera LDI di Las Vegas creando la società Yellowjacket Europe ed abbiamo iniziato a produrre con il loro aiuto. Abbiamo preso un’altra unità delle stesse dimensioni del Ten 47, assunto Ronnie Anderson per gestirla, acquistato  macchinari ed abbiamo iniziato a produrre.

Nell’estate del 2011, subito dopo aver iniziato a produrre Yellow Jacket, ci hanno contattato per  riacquistare la licenza in quanto  stavano vendendo a private equity che avevano già acquistato il loro principale concorrente Checkers. Abbiamo concordato a condizione di poter produrre con il nostro marchio in modo completamente indipendente. Nasce  Cableguard. Da allora abbiamo fornito molti eventi di alto profilo e abbiamo continuato a sviluppare e migliorare il prodotto.

Scottish Government Minister Fergus Ewing with Keith and Douglas at the opening of Yellow Jacket Europe

Lex Products UK

Lex negli Stati Uniti ha continuato ad essere un partner chiave e ha  sviluppato la capacità di sovrastampaggio per produrre una nuova linea di assemblaggi di alta qualità e durevoli che hanno chiamato Evergrip. Per Ten 47 ciò significava una perdita di vendite di backshell, ma volevamo supportare questa innovazione per il settore dell’intrattenimento ritenendo che avesse un potenziale anche in Uk. Dopo averli  contattati per discutere sui termini per la produzione si è scoperto che volevano aprire una base qui  ed abbiamo deciso di aprire una joint venture “Lex Products Limited”. In realtà è stato un accordo molto facile e Lex è andato sempre più rafforzandosi in UK mentre sviluppavamo nuovi prodotti Lex Products Limited è stata aperta nel 2013.

A questo punto Douglas decise di  volersi ritirare. Andava in vacanza in Portogallo  diverse settimane all’anno e voleva solo rilassarsi. Siamo stati molto fortunati ad ottenere un enorme ordine di Cableguard che ha contribuito a finanziare l’acquisizione delle azioni di Douglas. Anche i fratelli Vanzo si stavano ritirando e decisero di vendere a Radiall un’ottima casa per l’azienda. Ettore subentra come Direttore Generale. Abbiamo comprato anche le loro azioni lasciandomi come l’ultimo uomo in piedi.

Negli anni successivi Ten 47 e le nostre consociate sono cresciute costantemente continuando a portare nuovi prodotti sul mercato e innovare vecchi come il  Powerline QC che è nato da un brainstorming tra Ettore e me. Ciò ha dato nuovo slancio alle vendite della serie Powerline.

Lex Products UK

Ten 47 Srl Website

Ten 47 Srl 

Ovviamente poi abbiamo avuto un peggioramento delle condizioni commerciali imminenti con la Brexit e poi Covid19. Stavamo cercando di acquistare un’azienda in Italia per smorzare l’impatto della Brexit, ma questo tentative è fallito alla fine del 2019. Eravamo in fase di costituzione quando il covid ha colpito e viaggiare è diventato impossibile, ciò si è unito ad un forte calo di richieste nel settore dell’intrattenimento poiché gli eventi non potevano aver luogo.

Con la fine del periodo di transizione Brexit, a gennaio 2021 abbiamo aperto Ten 47 Srl Italia per consentirci di fornire ai nostri clienti del UE lo stesso livello di servizio di sempre. Nel momento in cui scriviamo stiamo costantemente aggiungendo capacità a Ten 47 S.r.l. econtinueremo a farlo  tutto l’anno.

Con Brexit e Covid primavera del 2020 siamo stati costretti a fare i nostri primi esuberi in assoluto alla Ten 47. Dovendoci espandere nel continente significava che alcuni posti di lavoro non sarebbero stati lì dopo la ripresa dal Covid, questo è stato uno dei punti più difficile  per Ten 47. Essere colpiti due volte contemporaneamente da circostanze completamente fuori dal nostro controllo. Sapevamo che sarebbe tornato indietro nel tempo, anche se non quanto velocemente.

 

Ten 47 Srl 

Ovviamente poi abbiamo avuto un peggioramento delle condizioni commerciali imminenti con la Brexit e poi Covid19. Stavamo cercando di acquistare un’azienda in Italia per smorzare l’impatto della Brexit, ma questo tentative è fallito alla fine del 2019. Eravamo in fase di costituzione quando il covid ha colpito e viaggiare è diventato impossibile, ciò si è unito ad un forte calo di richieste nel settore dell’intrattenimento poiché gli eventi non potevano aver luogo.

Con la fine del periodo di transizione Brexit, a gennaio 2021 abbiamo aperto Ten 47 Srl Italia per consentirci di fornire ai nostri clienti del UE lo stesso livello di servizio di sempre. Nel momento in cui scriviamo stiamo costantemente aggiungendo capacità a Ten 47 S.r.l. econtinueremo a farlo  tutto l’anno.

Con Brexit e Covid primavera del 2020 siamo stati costretti a fare i nostri primi esuberi in assoluto alla Ten 47. Dovendoci espandere nel continente significava che alcuni posti di lavoro non sarebbero stati lì dopo la ripresa dal Covid, questo è stato uno dei punti più difficile  per Ten 47. Essere colpiti due volte contemporaneamente da circostanze completamente fuori dal nostro controllo. Sapevamo che sarebbe tornato indietro nel tempo, anche se non quanto velocemente.

 

Ten 47 Srl Website

Nuove Opportunità

Nel corso del 2020 siamo stati avvicinati da due ragazzi del settore edile londinese; Chris Kerr e Gareth Carey. Chris ha avuto l’idea, circa dieci anni fa, di sostituire l’illuminazione temporanea e l’impianto elettrico con un sistema a pavimento. Avevano iniziato a lavorarci seriamente circa 3 anni fa, quando ha condiviso l’idea con Gareth, avevano un brevetto ed una buona soluzione per l’illuminazione ma non sapevano come realizzarla. Ci siamo incontrato ed abbiamo discusso di alcune idee su come poter realizzare il progetto. Poi è avvenuto il lockdown, tutto si è fermato ed hanno cambiato approccio. Ci è piaciuto molto il concept e i ragazzi ed eravamo fiduciosi di potercela fare. Abbiamo raggiunto un accordo per formare una nuova società Novus 48 con Ten 47 come azionista principale che avrebbe detenuto il brevetto ed avrebbe prodotto Powertrack per Novus 48.

Powertrack al momento della scrittura aveva appena iniziato a essere prodotto con un feedback molto positivo dai nostri ordini di prova iniziali. Gareth ha lasciato il suo precedente ruolo ed ora si dedica al progetto a tempo pieno.

Come puoi vedere dalla nostra storia, Ten 47 è cresciuta e ha avuto successo lavorando a stretto contatto ed in collaborazione con altre aziende e persone. 

We have continuously invested and actually invested more when there have been shocks. Sono passati 20 anni!